Come scegliere le fedi per la cerimonia

Come scegliere le fedi per la cerimonia

La scelta delle fedi che le regalino i testimoni o meno è un momento importantissimo. Infatti è lo scambio delle fedi che suggella l’amore eterno tra la coppia!

La scelta delle fedi per l’unione civile: si tratta di una fase importante, sia per la vita di coppia in genere, quanto nel budget dei preparativi per il giorno della cerimonia.

Ecco alcuni suggerimenti che potranno tornarvi utili.

Comprare le fedi: a chi tocca il compito?

Non tutti lo sanno, ma quando si tratta di unioni civili c’è un gran numero di etichette che vanno rispettate. Il galateo, in questo caso, impone come vuole una tendenza moderna ed anticonformista che vengano acquistate da entrambi i fidanzati.

Molte volte i due testimoni si offrono di comprare i due anelli come regalo per l’unione civile. A caval donato certo non si guarda in bocca, soprattutto perchè una coppia di anelli per la cerimonia può avere un costo che va tra le 300 e le 800 euro! Mentre in alcuni casi l’acquisto viene diviso tra i genitori della futura coppia.

La scelta delle fedi.

Il mio consiglio è quello di decidere insieme il modello per la quale optare visto che i due anelli dovranno essere identici (ovviamente può esssere che cambi la misura).

Un altro consiglio è stabilire il tetto massimo di spesa per l’acquisto degli anelli, se sarà compito vostro pagarli. Ovviamente l’oro costerà meno del platino, ma bisogna tener ben conto dei suoi carati. Una percentuale minore di oro nella composizione dell’anello fa sì che il costo scenda, ma lo rende meno durevole. Inoltre una fede con pochi carati può causare allergie da contatto in quanto contiene alte percentuali di nichel.

Un’idea per risparmiare senza rinunciare alla composizione dell’anello è di ricorrere agli anelli rigenerati.  Trattasi di una tecnica, detta di rigenerazione che attraverso diverse fasi (sterilizzazione, lavaggio ad ultrasuoni, rifinitura e lucidatura) riportano l’anello pari al nuovo.

Quando comprare le fedi?

In vista dell’unione civile? No, bisogna pensarci con largo anticipo, minimo tre mesi prima, soprattutto se non vi accontentate della classica fede o della classica incisione. Muovendovi in anticipo avrete modo di girare per le gioiellerie cercando qualcosa di speciale, di confrontare i prezzi tra diversi negozianti e online.

Al gioielliere comunicherete la frase da incidere all’interno delle fedi. Di norma si incidono i nomi della coppia e la data dell’unione civile, ma non è una regola. Si può scegliere anche di incidere la data di quando vi siete messi assieme.

I materiali.

Le fedi di norma vengono realizzate dalla lavorazione dell’oro che può essere più o meno puro, quindi legato a minerali meno preziosi.

Molti optano per l’argento o il bronzo a differenza dell’oro, anche se molto spesso risultano più difficili da mantenere belli da vedere ben lucenti.

La pulizia delle fedi, se avete scelto degli anelli d’oro, avviene con estrema facilità. Graffi, sporco e segni del tempo possono essere rimossi con tecniche e macchinari appositi e in poche ore possono ritrovare lo smalto perso a contatto col sudore e detersivi. Inutile ricordarvi che potrete scegliere tra oro bianco, giallo e rosa.

Infine, per coloro che non ha problemi di portafoglio, potranno anche orientarsi sul platino: una soluzione più costosa, esteticamente valida ma sopratutto durevole nel tempo.